AziendeNews

Mapei per l’arte al Castello Sforzesco

La Pietà Rondanini sarà nuovamente visibile a tutti i milanesi e turisti che vorranno visitarla. L’opera postuma di Michelangelo realizzata nel XVI secolo è stata spostata in una delle sale dell’ex Ospedale Spagnolo, sempre all’interno delle mura del Castello, proprio in vista della Manifestazione Universale. La nuova dimora della Pietà – allestita da Michele De Lucchi, come tutto il restauro dell’Ospedale Spagnolo – ha previsto la realizzazione di un’avanzata pedana tecnologica in grado di sostenere l’opera proteggendola da qualsiasi tipo di vibrazione. Mapei ha preso parte a questo importante progetto con la propria competenza e tecnologia per posare a pavimento il pregiato legno in rovere bistellato fornito da Margaritelli. Per quanto riguarda la regolarizzazione del sottofondo, Mapei ha contribuito con ULTRAPLAN MAXI, la lisciatura autolivellante ad indurimento rapido, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (EMICODE EC1 R Plus), per spessori da 3 a 30 mm. Per la posa del parquet Mapei ha in seguito fornito ULTRABOND ECO S968 1K, l’adesivo di nuova generazione, monocomponente a base di polimeri sililati, conforme alla EN 14293 nella categoria “hard adhesives”, completamente esente da solventi e plastificanti, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (EMICODE EC1 R Plus), certificato Der Blaue Engel. Questo intervento si aggiunge a una serie di progetti di restauro di opere d’arte del patrimonio culturale milanese che sono stati decisi nell’ambito dei lavori di riqualificazione della città, a cui anche Mapei ha voluto partecipare per dare il proprio contributo, in occasione dell’apertura di Expo 2015.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker