DesignVetrina

Country Chic

Il parquet è un must nello stile country, ma non tutti i pavimenti in legno sono ugUAli. Per essere protagonisti di questo tipo di progettazione la parola d’ordine è rimanere naturali al 100%

Nell’interior design generalmente si parla di stile country, che letteralmente significa “campagna”, quando si fa riferimento a un’estetica che rimanda ai cottage, nei quali prevalgono elementi e materiali naturali come pietra e travi a vista, boiserie e naturalmente parquet. Se lo stile country prende forma in Inghilterra sul finire dell’Ottocento quando nascono splendide residenze di campagna, ideali per rilassare corpo e spirito, oggi il country è anche declinato nella sua versione più chic, abbinato a finiture non per forza rustiche, ad ambienti decisamente contemporanei, per esempio quando è sposato allo stile industriale. Abbiamo detto che tra gli elementi che ben si sposano con questo stile, il pavimento in legno, elemento naturale per eccellenza, è un must. Tuttavia, come sappiamo bene, non tutti i parquet sono uguali e alcuni sono decisamente più vicini di altri allo stile country. Cosa rende il parquet country? Innanzi tutto la finitura naturale. Del legno dobbiamo vedere tutto, venature, nodi e anche imperfezioni. Il colore, poi, sarà quello propria dell’essenza scelta, che sia quercia, faggio o anche qualche legno più esotico, a patto che si lasci più vicino alla sua naturale bellezza. Sarà preferibile il grande e medio formato, piuttosto che le quadrotte o listonicini per mettere in risalto i disegni del legno e le sue venature lungo le plance. Infine il disegno di posa potrà essere a correre per dare risalto ai grandi listoni, ma senza escludere anche pose più eleganti come a spina ungherese o italiana.

1. Woodco, Kalika. I nodi, le irregolarità e le spaccature del parquet Kalika, della collezione Impression di Woodco, conferiscono agli interni un’atmosfera sofisticata e allo stesso tempo naturale. Le tavole in rovere piallate a mano e successivamente spazzolate sono caratterizzate dalla bisellatura irregolare sui quattro lati, ulteriore garanzia della lavorazione artigianale.
2. Kährs, Sture. Il parquet in rovere Sture, della collezione Founders è una plancia di grandi dimensioni, dal carattere naturale e rustico. La superficie è trattata a mano e con una spazzolatura profonda e presenta notevoli variazioni di tonalità dovute all’affumicatura e oliata naturale grigio chiaro.
3. Italparchetti, Antico Italiano. Una plancia che mostra i segni del tempo e la bellezza del legno, questa è la collezione di pavimenti e rivestimenti in legno antico di recupero, sapientemente scelto e lavorato con le moderne tecnologie per adattarlo a soluzioni abitative di eccezionale pregio e fascino.
4. Garbelotto, Xilema. Questo pavimento è realizzato a partire dal recupero e dalla valorizzazione degli alberi morti provenienti dalle foreste e dai boschi della Slavonia. Sono ben visibili
venature e nodi in questo innovativo prodotto che assolve a una doppia funzione ecologica: quella di tenere il bosco pulito e quella di riutilizzare un materiale di scarto.
5. Alma by Giorio, Collezione Doghe, Modello Barrique. È un parquet caratterizzato da una superficie non levigata, che esalta le naturali peculiarità del legno. Caratterizzato da nodi in rilievo, riparati con stucco calante, dispone di una superficie spazzolata irregolare, non planare.
6. Antico Filò, i Destrutturati. In questa collezione il legno di rovere viene lasciato allo stato naturale, grazie a lavorazioni accurate che mettono in risalto le caratteristiche del legno, senza colorazioni o lavorazioni che ne alterano l’aspetto, per dare la sensazione concreta di avere sotto ai piedi una foresta.
7. Stemau, Biggest. Prodotto composto da uno strato nobile di 4mm, con supporto composto da due strati di sfogliato di betulla e pioppo, incollati tra loro con collanti ad alta resistenza, macchinari di ultima generazione tecnologia esclusivamente Italiana.
8. Cadorin, Quercia Contorta è un omaggio alla natura. Il legno proviene da una minuziosa selezione di piante selvatiche di Quercia Europea trasformati dalle intemperie subite, nei quali i nodi e le venature sono talmente articolati da creare “movimento” all’interno dei listoni.
9. Listone Giordano, Reserve Mareggiata finitura Cefalù. Appartanente alla collezione Atelier, questo parquet deve il suo nome al suo aspetto estetico tipico del legno levigato dal tempo e dall’acqua salata del mare. Trattamenti ad olio e protezioni eco-friendly impreziosiscono ogni venatura della materia legno.
10. Itlas, Tavole del Piave, finitura Del Borgo. Questo parquet nasce dal culto per la tradizione, dall’amore per il legno e dalla predilezione per il lavoro artigianale: un assisto prestigioso con il quale Itlas ha riscoperto i pavimenti di un tempo, riproponendoli con lo stesso pregio e la stessa cura.
11. Stile, Crafted, finitura Amsterdam. La collezione Crafted nasce dalla combinazione di lavoro artigianale e la più avanzata tecnologia. L’applicazione di sfibrature, spazzolature e piallature, come nel caso dell’Amsterdam, dona al legno un aspetto vissuto e tradizionale, adatto al calore di una casa in stile Country. Il parquet è disponibile anche nel formato 300 mm ispirato ai casolari rustici di una volta.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Dai anche uno sguardo a...

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker