Mercato

Yíng, la porta che ti dà il benvenuto

Il design contemporaneo si fonde con la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno

Lualdi, azienda storica del design italiano nel campo delle porte di interni, dell’arredamento su misura e del contract, lancia la nuova porta Yíng firmata da Steve Leung, architetto, interior e product designer con sede a Hong Kong. La collezione fonde perfettamente il know-how italiano, riconosciuto in tutto il mondo, con un’estetica ispirata alla storica eredità cinese, svelando un continuum tra tradizione e modernità, tecniche artigianali e soluzioni industriali, design ed eleganza senza tempo.

“Benvenuto”

Steve Leung ha scelto per la collezione di porte disegnata per Lualdi, quale omaggio alla cultura dell’accoglienza l’ideogramma cinese 迎 (che si legge appunto Yíng) e letteralmente significa “benvenuto”. Grazie a un’ampia gamma di colori e finiture, la parte superiore della porta è facilmente adattabile a diversi contesti di interior. Infatti, Steve Leung ha preso spunto dalla simbologia dei colori tipica della tradizione cinese: la palette del rosso, il colore della felicità e della fortuna, una tonalità più brillante vicina al giallo, simbolo della virtù imperiale, o ancora il nero, per un gusto più discreto.

Un prodotto versatile

La parte inferiore della porta è il frutto di un elaborato processo di lavorazione del legno che si ispira all’antica tecnica tradizionale cinese conosciuta come sǔn mǎo (榫卯). Caratterizzata da una superficie con intagli geometrici, la base dell’anta è sempre in rovere moka ed esalta i due laterali, che si presentano in finitura noce canaletto per le ante in legno o laccate e in finitura metallica color bronzo per i modelli in pelle, che rende questo prodotto versatil e senza tempo.

Per maggiori info: https://www.lualdiporte.com/

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker