Fiere ed Eventi

BAU 2015: il futuro in mostra

A gennaio, su una superficie di 180.000 metri quadrati, oltre 2000 espositori faranno conoscere al mercato l’edilizia del domani.

L’appuntamento con il futuro dell’edilizia è dal 19 al 24 gennaio 2015 a Monaco di Baviera. Queste sono, infatti, le date di BAU 2015, -Salone Internazionale di Architettura, Materiali e Sistemi- la maggiore manifestazione per grandezza e importanza del settore. Su una superficie di 180.000 metri quadri, BAU (dal tedesco Bauens che significa costruzioni) presenterà soluzioni architettoniche, materiali e sistemi per l’edilizia industriale, commerciale e residenziale. Ampio spazio sarà riservato anche all’arredo d’interni sia per le nuove costruzioni sia per gli edifici da ristrutturare. Un appuntamento biennale che riunisce i leader del settore in una rassegna completa e trasversale a diversi comparti e, di fatto, offre un panorama completo sulle maggiori innovazioni dedicate a questo mondo.

Un occhio di riguardo verso le soluzioni

Nell’edizione 2015 di BAU, circa 2.000 espositori, provenienti da tutto il mondo, presenteranno nuovi prodotti e materiali, soluzioni e progetti, collocando le aziende nelle aree dedicate ai comparti applicativi. Piastrelle e ceramiche saranno al centro del Salone, mentre la chimica per edilizia avrà una zona dedicata nella parte est del quartiere espositivo. Altra novità del 2015 è lo spostamento dei produttori di pavimentazioni – elastiche come linoleum, PVC, caucciù e sughero, tessili, laminati e parquet – che traslocheranno dal padiglione B6 all’A5, occupando anche una metà dell’adiacente A6. In questo modo i pavimenti, finora distribuiti fra B6, A6 e A4, costituiranno un’area espositiva unica.

Persone e ambiente nei tre temi del BAU 2015

Sono tre i fili conduttori della prossima edizione di BAU 2015: intelligent urbanization, persone ed edifici, efficienza energetica e delle risorse.
Come saranno le città del futuro? A questa domanda cerca di rispondere il primo focus della manifestazione, Intelligent urbanization. La progettazione urbanistica della città dovrà presto confrontarsi con diverse questioni tra le quali lo sviluppo demografico, il consumo di risorse, i cambiamenti climatici e gli sviluppi nel campo della mobilità.
Il secondo argomento posto sotto i riflettori di BAU, Persone ed edifici, affronterà il benessere delle persone in relazione al loro ambiente, partendo dal dato di fatto che la maggior parte del tempo viene trascorso in uffici o altri spazi chiusi.
Infine, il terzo tema, Efficienza energetica e delle risorse esaminerà la crescente richiesta di soluzioni innovative per la gestione delle risorse e dell’energia sia in ambito domestico sia aziendale. Attorno a questi focus si articolerà il nutrito programma di eventi collaterali fra cui il Forum che ospita esperti di livello internazionale e diverse mostre fra cui ‘Edilizia per tutte le generazioni’ nel padiglione A4 che illustrerà le caratteristiche concrete delle soluzioni per il benessere di giovani e anziani; quella dedicata all’Architettura tessile allestita nell’Atrium; quella denominata ‘Ecodesign per l’uomo e la natura’. L’area espositiva invece proporrà le maggiori novità delle imprese dedicate ad architetti, ingegneri edili e progettisti che potranno anche ammirare esempi concreti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai anche uno sguardo a...

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker