Il progetto dell'architetto

Alla scoperta dell’arte

Le Gallerie d’Italia, nel cuore di Milano, è uno dei poli museali della città. Lo spazio, studiato da Michele De Lucchi, è stato progettato per valorizzare l’arte ma anche per accogliere il grande pubblico.

Siamo nel cuore di Milano, in piazza della Scala, qui si trova uno dei poli museali della città: le Gallerie d’Italia, nate nel 2012 da una partnership fra Intesa Sanpaolo e Fondazione Cariplo. Questo spazio espositivo, progettato dall’architetto Michele De Lucchi, propone in un percorso espositivo di 2.900 mq, un itinerario originale alla scoperta di una Milano ottocentesca, indiscussa capitale culturale, protagonista del Romanticismo e dell’industrializzazione. Tra i capolavori esposti è possibile ammirare le opere di maestri quali Canova, Induno, Hayez, Zandomeneghi, Signorini, Segantini, Morbelli, Previati, Sartorio, Boccioni, insieme a opere di artisti meno conosciuti che rappresentano con grande efficacia le atmosfere e lo spirito dell’epoca.

Un gioiello artistico progettuale
Nella progettazione di questo intervento di recupero a firma dell’architetto De Lucchi, Listone Giordano è stato impegnato nell’ideare una soluzione di pavimentazione lignea per circa 900 metri quadrati. Quando il pavimento è destinato a un luogo pubblico ad alto traffico, occorre che risponda a specifici criteri in termini di performance tecnica e di isolamento del sottofondo. Il parquet posato è una versione speciale Listone Giordano limited edition studiato e realizzato in collaborazione con lo Studio AMDL per adattarsi a quelle specifiche caratteristiche tecniche richieste dall’intervento di recupero. È un prodotto sartoriale con una finitura, realizzata ad hoc, per unire bellezza estetica ma anche alta resistenza e protezione. La lista stretta e lunga solo quest’anno entrerà in collezione con il nome evocativo di “désir”. L’idea che ha guidato la progettazione del pavimento in legno era quella di dare al visitatore, attraverso il parquet, il senso di un percorso fluido che attraversa e unisce la varie sale e che guida e abbraccia i visitatori.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dai anche uno sguardo a...

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker