Appunti TecniciPosa

Battiscopa per pavimentazione in legno

Proprietà dei più piccoli elementi di bordatura, non solo una scelta estetica

Rivestire una parete perimetrale o divisoria interna con i battiscopa laddove la pavimentazione lignea incontra la parete; rifinire il soffitto con profili che delimitano l’area del cielino da quella delle pareti circostanti; non è solamente un’azione estetica, ma è la volontà di conferire agli ambienti organicità e linearità grazie a elementi che – seppure di piccole dimensioni e discreti nell’ubicazione – possiedono la forza di conferire continuità a tutto il perimetro degli ambienti. Profili, zoccolini e battiscopa sono sempre più elementi che non possono essere trascurati nella decisione delle finiture degli interni perché oltre a svolgere l’importantissima funzione di protezione per la parte inferiore di pareti di una casa, devono anche essere in linea con lo stile dell’abitazione e con gli arredi.

Funzioni

Il battiscopa, comunemente anche detto zoccolo, zoccolino o zoccolatura, è caratterizzato da importanti funzioni che ne rendono l’applicazione indispensabile. Tra le altre funzioni vi è quella di disegnare il perimetro della casa coprendo eventuali imperfezioni che si possono creare nei diversi raccordi tra il muro e il pavimento. Un’altra importante funzione riguarda un fattore tecnologico: materiali come il legno e la pietra, essendo elementi naturali, tendono ad assestarsi e a muoversi in maniera continua e, proprio per questo motivo, la posa deve avvenire lasciando dello spazio tra il muro e le doghe. Lo spazio servirà per agevolare gli spostamenti del materiale senza che questo si rovini. Per evitare che tra il rivestimento del pavimento e la parete rimanga uno spazio vuoto, occorre inserire lo zoccolo.

Criteri di scelta

Abbinare dei profili di legno o di metallo scegliendo una forma squadrata, per esempio, è la soluzione giusta se si ha l’intenzione di rendere l’insieme moderno. Questi materiali si sposano perfettamente con le pavimentazioni di legno e parquet. Anche le dimensioni possono enfatizzare lo stile dell’abitazione, i battiscopa sottili e bassi sono glamour e innovativi e renderanno l’insieme estroso e particolare. Quelli di alluminio e di PVC possono essere sagomati per permettere il passaggio di cavi elettrici e permette di inserire al loro interno delle luci che possono avere la funzione di segna-passo. Molto importante dal punto di vista estetico è non dimenticare che, pur cercando di creare un ambiente estroso e moderno, occorre fare attenzione agli accostamenti cromatici e ai vari abbinamenti. È significativo che esso richiami uno degli elementi presenti in casa: il rivestimento del pavimento o le finiture delle finestre, ma anche le porte. Se invece l’intenzione è rendere l’abitazione classica e tradizionale, occorre scegliere battiscopa o profili sagomati e alti realizzati con materiali naturali come la pietra, il marmo o il legno. La ricercatezza e la preziosità della materia prima e della finitura porteranno calore all’interno dell’abitazione e la faranno sembrare accogliente e ricercata.

Forme e dimensioni

Oltre ai materiali, sullo stile della casa influisce anche la forma della bordatura perimetrale. Quelli classici realizzati a becco di civetta sono perfetti per case tradizionali, mentre quelli squadrati per abitazioni dal taglio moderno. I battiscopa hanno dimensioni abbastanza standardizzate (6-8 cm di altezza, 1-2 cm di spessore e 2-4 m di lunghezza sono le più comuni), ma il mercato offre anche battiscopa e profili alti solo 4 cm perfetti per gli ambienti moderni, e alti fino a 15 cm più adatti per case dallo stile classico e tradizionale. Occorre ricordare che maggiore sarà l’altezza del battiscopa e minore sembrerà l’altezza della parete.  In linea generale, gli zoccoli e i battiscopa non misurano quasi mai meno di due metri e mezzo.

Materiali

Una distinzione può essere fatta anche in funzione del materiale utilizzato per la realizzazione. I più impiegati sono di legnami leggeri e stabili come l’asiatico Ramin, spesso tinto in varie tonalità per abbinarlo al colore degli infissi (porte e/o finestre). Non poche volte si utilizza come battiscopa la tavoletta o il listone della specie legnosa per realizzare la pavimentazione lignea, così da eliminare la superficie piana del pavimento conferendogli continuità verticale. Per ambienti più “rustici” come tavernette, mansarde, case di montagna e così via, le specie legnose più utilizzate sono pino e abete lucidato naturale o tinteggiato. Per “riprendere” legnami più pregiati, ma evitando aste di legno massiccio naturale, si realizzano zoccolini e sagome placcate, ossia rivestite con piallacci di specie legnose pregiate sulla superficie a vista. La struttura del profilo si realizza con il pannello multistrato o di fibra a media densità (con la superficie a vista rivestita da un piallaccio ligneo lasciato al naturale o tinto. Tuttora, questa è la tipologia che appare essere la soluzione tecnica più economica con il risultato funzionale ed estetico del tutto simile ai profili di legno massiccio. Oltre a quelli di legno, in commercio esiste una varietà infinita di profili e battiscopa di ceramica, marmo e pietre, PVC, alluminio: essendo un materiale facilmente modellabile, il PVC si presta bene a svolgere la tipica funzione di protezione del battiscopa e nascondere eventuali cavi o fili elettrici che possono passare sotto di esso. Per queste ragioni, gli zoccoli di PVC sono preferiti in luoghi come uffici e studi professionali.

Leggi l’articolo completo sulla nostra rivista

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Dai anche uno sguardo a...

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker