Associazioni

400 partecipanti alla terza edizione del Forum Internazionale dell’Edilizia in Legno

400 partecipanti alla terza edizione del Forum Internazionale dell’Edilizia in Legno

Un grande successo l’evento svoltosi a Villa Quaranta (Verona) venerdì 14 marzo.

“Un successo che è realmente andato oltre le nostre aspettative”. Questo il commento a caldo di Hugo Karre, membro del consiglio di amministrazione della associazione che ha organizzato l’evento, al termine della terza edizione del Forum internazionale dell’edilizia in legno, svoltosi nella splendida cornice di Villa Quaranta, a Ospedaletto di Verona, lo scorso 14 marzo. Una affluenza che a sorpreso molti: poco meno di 400 partecipanti, risultato certamente più importante rispetto ai 240 che presero parte all’ultima edizione, nel 2012. Architetti, ingegneri, geometri e periti industriali, operatori della produzione e del commercio di legno ed elementi in legno, oltre alle imprese edili – che oramai usano sempre più spesso anche il legno nella loro attività – hanno colto l’occasione per fare networking, scambiare idee ed esperienze, ascoltare relazioni di grande interesse….
“Già all’indomani del forum abbiamo ricevuto molti riscontri positivi sia da parte degli sponsor – soddisfatti del numero dei partecipanti, ma soprattutto della competenza dei presenti – che dai partecipanti, conquistati dalla qualità della giornata, dell’alto livello delle relazioni e della competenza dei relatori”, ha aggiunto Karre. “Un risultato reso possibile dalla volontà di lavorare insieme, dalla collaborazione fra gli istituti universitari, enti e istituzioni italiane e straniere, FederlegnoArredo e Università di Trento in primis”.
Il programma della giornata ha offerto una lunga serie di interventi, articolati in modo da proporre una visione del problema quanto mai completa e di grande interesse per tutti i presenti: la mattinata è stata riservata a una sessione decisamente tecnica, incentrata sui temi legati alle normative e agli aspetti connessi alla resistenza ai movimenti tellurici e al fuoco. Nel pomeriggio architetture e design in primo piano, attraverso la presentazione di progetti e di realizzazioni che hanno dato conto ai presenti di come il legno abbia ben pochi limiti: dagli edifici multipiano per il social housing alla torre di oltre 100 metri di altezza costruita in Carinzia (Austria), dalle grandi cupole di oltre 142,8 metri di diametro commissionate da Enel nei dintorni di Brindisi alla dimostrazione della vocazione di questo materiale anche nella costruzione di ponti.
Il grande pregio del forum, e delle sue tante declinazioni in diversi Paesi del mondo, è proprio la sua capacità di unire sessioni di forte spessore tecnico a momenti nei quali è l’estro, la creatività, la capacità di inventare con il legno ad affascinare i presenti. Con un unico obiettivo, fare lobby, creare un positivo movimento di opinione e di conoscenze a sostegno del costruire in legno.
Doveroso ricordare che il Forum internazionale dell’edilizia in legno è la declinazione italiana di Holzbau Forum, nato vent’anni fa grazie alla piattaforma di sei istituti universitari (Aalto University, Helsinki; Berner Fachhochschule, Biel/Bienne, Svizzera; Hochschule Rosenheim, Germania; Technische Universitat Wien, Austria; Technische Universitat Munchen, Germania; University of British Columbia, Vancouver, Canada) e – in seguito – dei loro partner; in Italia, per esempio, l’Università di Trento, con il professore Maurizio Piazza.
Da sottolineare, inoltre, l’inizio di una importante collaborazione con la piattaforma CQ-Costruire in Qualità di Verona – di cui fanno parte Ance Verona, Ordine degli architetti di Verona, Ordine degli ingegneri di Verona, Collegio dei geometri di Verona, Collegio dei periti industriali di Verona – che, fra l’altro, ha previsto la concessione di crediti formativi ai partecipanti. Apprezzato anche lo spazio riservato alla presenza di una quarantina di sponsor che hanno potuto fare networking con i partecipanti al forum, presentando idee, prodotti e novità legate alla costruzione in legno e connotando la giornata veronese come un completo appuntamento B2B.
In conclusione un bilancio più che positivo e la concreta dimostrazione che per l’edilizia in legno si è aperta una nuova stagione. Una esperienza che sottolinea ancora una volta il bisogno di luoghi dove confrontarsi, portare le proprie esperienze, discutere per crescere insieme. E gli organizzatori stanno già pensando al futuro, ai prossimi appuntamenti…

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker