Design

Cascina Merlata: le due torri firmate Cino Zucchi Architetti

La complessa gestione degli oltre 700 fori finestra ha richiesto soluzioni customizzate realizzate da Alpac

Inaugurato nel 2015 come progetto di alloggi per le delegazioni dell’Expo, Cascina Merlata si configura oggi come uno dei più importanti progetti di social housing in Italia: un intervento di riqualificazione di un’area di oltre 900.000 m2 a nord-ovest di Milano che sorge accanto alla futura location di MIND, il Milano Innovation District. 

Al termine dell’evento Expo le prime sette torri completate sono state riconvertite in edilizia convenzionata e i circa 400 appartamenti messi sul mercato per dare inizio all’operazione Social Village Cascina Merlata. Naturale proseguimento del progetto è stata la realizzazione degli ultimi quattro edifici, tra cui le due torri progettate dallo studio CZA Cino Zucchi Architetti.

Le torri  del lotto R9

Le due torri del lotto R9 progettate da CZA contano rispettivamente 18 e 24 piani per un totale di 193 alloggi. I due corpi si innalzano imponenti stagliandosi decisi nel contesto del Village e riducono la propria dimensione ai piani più alti attraverso un profilo a gradoni che permette loro di aprire uno spazio visivo in grado di dialogare continuamente con gli altri edifici e il paesaggio circostante. Le facciate sono contraddistinte da elementi formali semplici ma ben studiati: il motivo a paraste triangolari dal colore chiaro contrasta con gli sfondati in tonalità scura, dando vita ad un disegno astratto dove cromie calde e fredde si mescolano abbracciando le finestre. I parapetti in vetro sabbiato, raggruppati orizzontalmente, regalano all’intera facciata un senso allo stesso tempo di omogeneità e movimentazione. Sul lato sud completa la struttura un portico coperto, alto e snello, che collega gli atri dei due edifici al piano terra.

Torri R9 Cino Zucchi Architetti

Si è optato per soluzioni impiantistiche in grado di ridurre l’impatto ambientale e garantire la classificazione energetica A, come pompe di calore sostenute da geotermia e teleriscaldamento tramite scambio termico con l’acqua di falda.

La gestione customizzata dei fori finestra

La complessità della facciata ha richiesto particolare attenzione nella gestione dei 773 fori finestra. La presenza di numerosi spessori, sguinci e sporgenze, infatti, ha reso indispensabile la progettazione di sistemi su misura, studiati da Alpac. L’azienda ha pertanto realizzato speciali monoblocchi Presystem customizzati per le molteplici tipologie di fori, tra cui quelli dotati di loggia ad angolo: in questo caso, ad esempio, è stata prevista una soluzione con sistema di travatura autoportante terracielo, studiata per rispondere alle più stringenti normative antincendio.

Mettendo correttamente in comunicazione il muro con il serramento i monoblocchi Presystem hanno consentito di realizzare fori finestra ad alta efficienza, in grado di massimizzare le prestazioni termiche e acustiche della facciata.

Cino Zucchi Architetti dettaglio

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Check Also
Close
Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker